immagine

mercoledì 31 dicembre 2014

Oroscopo 2015 - Segno zodiacale: Partita Iva

Ecco qua il regalino di Afrodite K per i lavoratori autonomi.  L'Oroscopo per il 2015 tutto dedicato al nuovo segno zodiacale "Partita Iva". Perchè sì, siamo tanti, siamo importanti, siamo una delle forze trainanti del mercato del lavoro, siamo il lavoro del futuro, e un segno a parte proprio ci voleva. Siccome Governo e Parlamento un ci considerano manco morti, almeno ci prendiamo 'sta soddisfazione. Fateci godè almeno nella speranza del futuro. Fosse la volta bona che alla fine ce la facciamo anche noi a mettelo nel culo a qualcuno visto che siamo un pò troppo abituati a sta dall'altra parte. Ecco qua il nostro Oroscopo....

martedì 30 dicembre 2014

#IOnonMIammazzo, mi curo: Codice Penale e Costituzione legittimano lo sciopero contributivo

Prendo spunto dalla recente lettera scritta dall'imprenditore Giuseppe Barresi "Caro Stato io non mi ammazzo, smetto di pagare le tasse" che, appellandosi all'articolo 54 del Codice Penale (stato di necessità) ed all'art.53 della Costituzione (capacità contributiva) dichiara di non riuscire più a pagare con i propri incassi le innumerevoli e salate tasse richieste dallo Stato. Caro Giuseppe, figuriamoci, se in una situazione come quella che tu descrivi, un lavoratore autonomo si ammala pure....

lunedì 29 dicembre 2014

Le partite iva sono il bancomat di Stato: altro che stereotipi, questi sono i dati!

I pregiudizi e gli stereotipi appiccicati addosso ai lavoratori autonomi ed alle partite iva (ricchi, evasori, false partite iva) sono veramente numerosi ed ormai non più sopportabili perchè adesso siamo nella beffa più eclatante. La situazione continua a peggiorare, la tassazione aumenta, la crisi economica non accenna a frenare e l'assenza di diritti, tutele ed ammortizzatori non è più tollerabile. Ecco perchè è importante focalizzarci sui dati, perchè quelli non sono opinioni ed i numeri parlano da soli facendo evaporare gli stereotipi comuni e l'assoluta incompetenza dei politici che tagliano e rammendano leggi senza nemmeno sapere su che cosa stanno mettendo le mani.

domenica 28 dicembre 2014

Cancro al seno, terapie, statistiche e.... domande irrisolte

E' da un pò che sto pensando di divulgare alcune importanti informazioni che mi arrivano. Ve le racconto così, così come sono giunte a me. Sono dati di fatto. Non mi è dato di sapere, e forse nessuno lo saprà mai, quali ripercussioni abbiamo realmente sulla veridicità e sulla rappresentatività delle attuali statistiche sull'efficacia delle terapie "domestiche" per la cura del cancro al seno. Ritengo però che siano informazioni importanti o quanto meno interessanti da divulgare. Quindi lo faccio e punto. Fateci un pò quello che vi pare e traete le conclusioni che più vi aggradano.

sabato 27 dicembre 2014

Partite iva, Inps, diritti e tutele: CGIL delusa dal Governo


Toh guarda.... la CGIL c'è rimasta davvero male del bel trattamento che i lavoratori autonomi professionisti e freelance hanno avuto con la Legge di Stabilità (e con il Jobs Act prima). Si definisce delusa. Delusa? A dire il vero noi invece non è che siamo delusi, siamo incazzati neri. E' un pò diverso. E ci nasce, dal profondo, una domanda...... ma finora dove erano? Ah, già....ad occuparsi del lavoro vero, dei dipendenti.

giovedì 25 dicembre 2014

Naspi & company: i nuovi sussidi di disoccupazione. E le partite iva? Beh, loro sono i finanziatori!

Nei decreti attuativi approvati dal Consiglio dei ministri sul Jobs Act del 24 dicembre, sono stati partoriti i nuovi sussidi di disoccupazione, con l’estensione delle tutele a co.co.co. e co.co.pro. e l’introduzione di un sostegno per i disoccupati che abbiano esaurito la Naspi. Bravo Governo, grande atto di civiltà per i lavoratori. Peccato che agli autonomi, partite iva e freelance con tocchi un piffero, anzi loro hanno aumenti, nessun diritto, nessun miglioramento (tranne qualcosa per artigiani e commercianti). Afrodite K non smetterà mai di ricordarvelo. Care partite iva, pensateci e pensateci prima che sia tardi. Non vi ammalate, vendete l'anima al Diavolo, inventatevi quello che vi pare, ma rimanete sani, performanti ed eterni perchè per voi la disoccupazione un c'è e so' cazzi vostri.

mercoledì 24 dicembre 2014

Il Natale delle partite iva tra le tette di Afrodite K e la prostata di Mazinga Z

Nel bel mezzo del Natale e dopo la chicca della Legge di Stabilità, per una partita iva cosa c'è di meglio che festeggiare regalandosi o regalando uno di questi simpatici giocattoli? Perchè, ebbene sì, tanto per il Governo questo siamo, degli innocui e simpatici giocattolini con cui si può fare ciò che si vuole. Promettere, giurare e spergiurare, trastullarsi, iniziare un gioco, poi fermarsi perchè c'abbiamo ripensato, pentirsi, ripromettere di nuovo. Tanto chi se ne frega, giocattoli sono, mica vita delle persone, mica lavoratori che contribuiscono allo sviluppo del paese e che portano innovazione e creatività nel mercato del lavoro?. Dai sù, ruzza anche tu, torna bambino e spera solo che se sei Mazinga non ti si disintegri un circuito nella prostata o che non ti faccia cilecca la tetta razzo se sei Afrodite perchè in quel caso sono cazzi tuoi. Scatta la rottamazione! Ce lo ricorda anche la bloggastorie "…altolá falsitá fermati malvagitá su di voi avvoltoi c’è Mazinger…Quando tu  soffrirai sotto la schiavitù su dal ciel piomberá Mazinger…Col cuore fermo nell’immenso vuoto va contro l’ignoto se lassù lo incontrerà, ama la veritá, gli oppressi difenderá per la tua libertà c'è Mazinger." La mitica sigla di Mazinga Z. Come si può dimenticare Colui che difendeva l’umanità dal male e dalle ingiustizie, che tutelava attraverso le sue battaglie i diritti di TUTTI. E si sa che dietro ogni grande eroe c'è sempre una grande figura femminile. E infatti, eccola Afrodite A, ve la ricordate? La robotta dalle tette-razzo dotata di raggio energetico curativo. Loro sì che erano due Giganti della Giustizia, altro che rane bollite! Come due splendidi lavoratori autonomi di nuova generazione sono tornati direttamente dagli anni '80 quà da noi e hanno trovato una vera e propria guerra. Ma i tempi son cambiati e le armi vanno aggiornate e rinnovate. C'abbiamo le Feste per spremerci le meningi e capire come cercare di non farsi fottere dal Dottor Inferno........

martedì 23 dicembre 2014

Grazie a Fratelli d'Italia, peccato che i problemi delle partite iva colpite da malattia siano altri

Grazie a Giovanni Donzelli, Paolo Marcheschi e Marina Staccioli di Fratelli d'Italia che nella Finanziaria della Regione Toscana hanno fatto approvare un emendamento che prevede l'esenzione del pagamento del ticket sanitario per le partite iva con reddito basso e/o gravi patologie. Grazie per le buone intenzioni e per il pensiero. Purtroppo a noi partite iva non servono solo i pensieri ma qualcuno si prenda la briga di approfondire il tipo di lavoro che facciamo ed i reali problemi che abbiamo altrimenti rischiamo interventi "starati" e inutili.

lunedì 22 dicembre 2014

Malattia e povertà: la nuova emergenza delle partite iva

E' un tema che Afrodite K ha già trattato in passato, ma alcuni recenti articoli e la recente Legge di Stabilità lo rendono di nuovo attuale. Sulla carta siam tutti d'accordo che di fronte ad una patologia oncologica il SSN ci tratta come cittadini (e non come lavoratori) e, per esempio, concede il famoso codice 048 (esenzione ticket per tumore) a tutti, dall'imprenditore, all'impiegato, dall'artigiano al precario, dal freelance al commerciante. Questo sulla carta, ma con la carta si sa cosa ci si può fare.... Esiste un intreccio diabolico ed allarmante tra malattia (soprattutto grave e prolungata), lavoro autonomo e nuove povertà che la Petizione lanciata ha evidenziato benissimo. Analizziamo qualche dato.

sabato 20 dicembre 2014

Legge di Stabilità e partite iva: missione "pagare di più, ammalarsi di meno"

All'alba di stamani ed alle soglie di questo Natale 2014, ecco che arriva sotto l'albero delle partite iva questo meraviglioso regalo della nuova Legge di Stabilità fresca fresca di approvazione. Ok, ormai è confermato ogni nostro sospetto che tutte le dichiarazioni del Governo sull'innovazione, il nuovo mercato del lavoro, gli incentivi allo sviluppo, l'attenzione alle nuove professioni sono chiacchiere da bar. Dal 2015, cari i miei professionisti del futuro appartenenti alla Gestione Separata, pagherete ancora di più. E se vi ammalate? Beh, ma state scherzando? Sono cazzi vostri!

venerdì 19 dicembre 2014

Quando i professionisti avvocati si ammalano: una buona pratica da estendere?

Afrodite K ha intercettato per voi questa interessantissima e recente notizia che non riguarda i professionisti della "sfigatissima" Gestione Separata Inps bensì gli avvocati che afferiscono alla Cassa Forense. Beh, il cambiamento che è avvenuto in questa cassa e che riguarda anche la malattia, si commenta da sè. Un grande atto di civiltà che potrebbe essere un'eccellente best practice da esportare altrove......

giovedì 18 dicembre 2014

Perchè non firmo la petizione: le riflessioni di Christopher

Su questo Blog è apparso recentemente un commento che ritengo molto interessante ed a cui dedico un vero e proprio post. Tra l'altro è firmato e per questo è doppiamente apprezzabile per la trasparenza e la schiettezza con cui è stato inviato. Rappresenta una voce controcorrente in riferimento al successo che la Petizione "Diritti ed assistenza per i lavoratori autonomi che si ammalano" sta avendo arrivando a superare, ad oggi, le 75.000 firme.

mercoledì 17 dicembre 2014

L'ArciGay Grosseto sostiene i diritti dei lavoratori autonomi che si ammalano

Dopo il trekking solidale promosso dalla freelance Roberta Papi, Grosseto continua a mobilitarsi per la battaglia sui diritti dei lavoratori autonomi che si ammalano gravemente. Domenica 14 dicembre 2014 l'associazione ArciGay Grosseto, insieme al Circolo Arci Khorakanè ha organizzato una cena tunisina al termine della quale ha deciso di devolvere 150€ alla causa promossa dall'associazione dei freelance ACTA “Con Daniela Fregosi per un'equa tutela della malattia” tramite buonacausa.org.

martedì 16 dicembre 2014

Grosseto: 1° Comune che sostiene la causa dei lavoratori autonomi colpiti da malattia grave o prolungata

Ve lo ricordate l'Ordine del Giorno "Diritti e tutela per i lavoratori autonomi colpiti da malattia grave o prolungata" che era stato presentato dal M5S nel Consiglio Comunale della città di Grosseto il 31 luglio 2014? Beh, oggi è stato formalmente votato ed approvato dal Consiglio praticamente all'unanimità!! Con orgoglio di maremmana doc, sono davvero strafelice che questo primo importante passo sia stato realizzato proprio nella mia città. Ma questo è solo l'inizio. Ci stiamo avvicinando alle feste natalizie e ci apprestiamo al passaggio verso un nuovo anno. Non potrebbe essere un periodo più azzeccato! Per che cosa? Ma per agire!!

lunedì 15 dicembre 2014

Caro Babbo Natale: lettera di Afrodite K a nome delle partite iva

Anche per questo Natale 2014, Afrodite K scrive a Babbo Natale come fece l'anno scorso. Questa volta però lo fa con un anno di battaglia per i diritti dei lavoratori autonomi che si ammalano alle spalle, un insieme di informazioni ed esperienze raccolte, una consapevolezza rinnovata. Ed è decisamente moooolto più acida e nervosa.....

sabato 13 dicembre 2014

Quando i lavoratori autonomi si ammalano: Premio Giornalistico per la storia di Afrodite K

La giornalista Tamara Ferrari ed il Blog Malanova hanno appena vinto un Premio Giornalistico proprio con la storia di Afrodite K. Con l'articolo "Lavoro e tumori: io con la partita iva non sono una malata di serie B" Tamara si è aggiudicata in questi giorni il Premio Giornalistico Merck Serono con la motivazione che in quell’articolo di denuncia viene esposto «un problema reale e spesso misconosciuto, quello della tutela dei lavoratori autonomi che si ammalano di tumore, ribadendo i concetti di centralità della persona e di un approccio alla cura che va oltre la terapia». Complimenti a Tamara e grazie per l'attenzione con la quale continua a seguire la nostra battaglia divulgandone gli aggiornamenti. Magari il Governo ed il Parlamento riconoscessero la metà di ciò che fanno i giornalisti, invece continuano ad ignorarci come se le partite iva non esistessero e non si ammalassero come tutti gli altri. Vergogna!

venerdì 12 dicembre 2014

Sciopero generale? Partite iva e lavoratori autonomi festeggiano un altro tipo di vittoria

Nel giorno dello sciopero generale proclamato da CGIL e UIL, le partite iva e l'associazione dei freelance ACTA festeggiano un altro tipo di vittoria, diversa dai tradizionali metodi di lotta dei lavoratori. Quale? Decine e decine di migliaia di sottoscrizioni per chiedere diritti e tutele per i lavoratori autonomi che si ammalano, superando ampiamente l'obiettivo iniziale di 50.000 firme della relativa Petizione. Ecco la nostra vittoria di oggi. E' una semplice coincidenza che arrivi in questo giorno di sciopero generale? Afrodite K non crede alle coincidenze.

giovedì 11 dicembre 2014

L'importanza di chiamarsi....donna e di avere le tette

Un grazie caloroso alla modella Sara X che con il suo VIDEO NATALIZIO ricorda a tutti noi la fierezza di essere donne e la nostra più intima essenza, il ruolo che le donne hanno nel mondo e come possono essere attrici determinanti per il miglioramento della società.

mercoledì 10 dicembre 2014

Cosa pensano le partite iva dell'aumento dell'aliquota Inps?: #siamorotti e #dicano33

Basta ma basta davvero. Le partite iva si sono rotte!! Se poi sono, o sono state, ammalate dovrebbero anche essere particolarmente incazzate visto che l'aumento dell'aliquota Inps previsto per la Gestione Separata non corrisponderà ad alcun aumento delle prestazioni sociali in caso di malattia. E allora no, proprio no. Oggi dalle 12.00 Tweet Bombing con Acta. Afrodite K, ci sarà.......voi?

lunedì 8 dicembre 2014

Autoprodurre il Kefir di soia: quando il cancro diventa filosofia del dono

Non c'è che dire, l'arrivo del cancro al seno ha portato nella mia vita molto dolore e sconvolgimento e su questo non ci piove. Ma insieme al dramma sono arrivate anche un sacco di scoperte e la mia vita si è arricchita non poco, anzi tantissimo. Sono sparite molte cose e persone (ed è stato bene così), sono contemporaneamente apparse nuove prassi, nuovi oggetti, nuove persone. Il kefir fa parte di queste new entry, piccoli grani pieni di vita che allevo con cura e mangio con profondo rispetto.

venerdì 5 dicembre 2014

Lavoratrici autonome e tumore: la storia di Rosella Riterini

Mi chiamo Rosella , ho 52 anni e sono titolare di una piccola Lavanderia a Cecina, in Provincia di Livorno, che gestisco da sola. Nel Maggio 2012, dopo un controllo di routine, mi hanno scoperto un tumore maligno infiltrante al seno dx. E' una cosa che ti annienta ma che comunque ho affrontato di petto, mi sono rivolta al reparto di Senologia di Pisa ed ho iniziato la preospedalizzazione. Ho passato i mesi di Giugno e Luglio avanti e indietro da Cecina a Pisa. Ovviamente, lavorando da sola, quando io non ero presente il negozio rimaneva chiuso. 

sabato 29 novembre 2014

I germogli Alfa Alfa: i piccolini che annaffio e curo ogni giorno

Sono conosciuti anche come germogli di erba medica ed appartengono alla famiglia delle leguminose. Li ho scoperti dopo i germogli di lenticchie che mi facevo abitualmente e me ne sono talmente innamorata che adesso coltivo e mangio prevalentemente loro. Li chiamo i miei bimbi perchè in effetti li devi accudire ed annaffiare circa 2 volte al giorno per vederli crescere e per vedere quelle tenerissime foglioline spuntare in cima ai germoglietti. Poi tutta questa tenerezza d'animo ad un certo punto finisce e te li pappi. Ma così è la vita, continua alternanza tra nascita, vita e morte ed i germogli non fanno eccezione. Mi consolo sapendo che niente si crea e niente si distrugge e quindi i mie piccoli continuano a vivere a loro modo in me e nelle mie cellule piene dei loro principi nutritivi e felici , almeno spero.

martedì 25 novembre 2014

2° acconto Inps 2014: Afrodite K prosegue il suo sciopero contributivo

La data del 30 novembre 2014 (termine che slitta a lunedì 1° dicembre 2014) coincide con un’importantissima scadenza per i contribuenti titolari di partita Iva iscritti alla gestione separata dell’INPS. Questi ultimi, infatti, sono tenuti a versare il 2° acconto 2014 dei contributi previdenziali. L’aliquota contributiva vigente per quest’anno è del 27,72%. L'aliquota è totalmente a carico del lavoratore, con la facoltà in favore di questo di poter addebitare una rivalsa sul cliente del 4% (cosa che spesso non viene in realtà fatta per tenersi il cliente). Afrodite K prosegue la disobbedienza contributiva iniziata nel dicembre 2013 con la quale ha sospeso il pagamento dei contributi a seguito della scoperta del trattamento vergognoso ed anticostituzionale che spetta ad una partita iva ammalata di cancro. Meno male che c'è la campagna di crowdfunding organizzata da ACTA con Buonacausa.org per sostenere le spese legali e coprire i rischi di mora che dovrò affrontare per la mia disobbedienza. Come ha sottolineato nella sua videodichiarazione, Afrodite K continuerà a fare la brava cittadina e contribuente, come ha sempre fatto, quando la cura e l'attenzione alla sua salute ed al suo benessere non sarà più la priorità assoluta e soprattutto quando finalmente Governo e Parlamento si degneranno di dare una risposta concreta alle richieste contenute nella Petizione "Diritti e tutela per i lavoratori autonomi che si ammalano". Stay tuned.

domenica 23 novembre 2014

Lavoratori autonomi ammalati, invisibili come gli uomini con il cancro al seno

Afrodite K è consapevole di come ci si senta a "non esistere" ad essersi ammalati e contemporaneamente a doversi muovere come dei "fantasmi". I lavoratori autonomi e le partite iva questo stato d'animo lo conoscono molto bene, quando si ammalano gravemente poi ci sono immersi fino al collo. Sarà forse per questo che provo un'istintiva empatia ed un naturale senso di condivisione con chi, se pur in numero contenuto (ma a chi ci rientra di essere un caso raro gliene frega il giusto) si ammala di cancro alla mammela ed è un uomo. Perchè ebbene sì, anche agli uomini possono impazzire le tette.

giovedì 20 novembre 2014

Webinar sulla "sessualizzazione" del cancro al seno

"Per favore, smettetela di fissare il mio seno! La sessualizzazione del cancro al seno". Ecco il titolo del webinar gratuito che Breast Cancer Action realizzerà sia il 10 che l'12 dicembre 2014. Se avete un buon livello di comprensione della lingua inglese, non ve lo perdete! Qua in Italia di queste cose qui non se ne vedono proprio. Per ora. Confido però che, come all'estero sono nati movimenti d'opinione e di azione integrativi e contrappositivi alla cultura dominante che caratterizza il cancro al seno, anche da noi possa svilupparsi e crescere un pensiero più ricco di quello attuale. Intanto aiutiamoci con quel che succede altrove.....

mercoledì 19 novembre 2014

Il coraggio di essere sè, Beatriz Preciado ed il cancro al seno

Oggi mi è capitato tra capo e collo un articolo bellissimo che ho letto la prima volta tutto d'un fiato, trangugiandolo, poi le volte successive più lentamente, assaporandolo. Il pezzo "Il coraggio di essere sè" è di Beatriz Preciado, fino a ieri per me emerita sconosciuta, anzi sconosciuto, ma che adesso probabilmente seguirò nei suoi scritti sugli studi di genere e la teoria queer, perchè le sue riflessioni mi hanno davvero colpito. Ma cosa c'entra tutto questo con il cancro al seno?

lunedì 17 novembre 2014

Perchè essere una paziente attiva, propositiva ed esperta può fare la differenza

Lo schock post-diagnosi con relativa fase di rincoglionimento, confusione ed estraneazione non è durato moltissimo. Sarà che, essendo in una situazione di emergenza particolare dovuta all'interazione contemporanea di più fattori (malattia, essere rimasta sola, problemi lavorativi ed economici), o mi attivavo svegliandomi e dandomi una mossa da brava paziente propositiva o tutta 'sta roba mi avrebbe spiaccicato come quei porcospini che provano ad attraversare la strada.

venerdì 14 novembre 2014

Voglio un medico che curi me, non la mia malattia. In attesa, lo faccio da sola

La recente morte di Robin Williams mi ha ricordato il fantastico personaggio che aveva interpretato "Patch Adams" e la frase che fa dire a questo medico speciale davanti alla commissione che lo sta esaminando.
"La missione di un medico non deve essere solo prevenire la morte ma anche migliorare la qualità della vita. Ecco perchè se si cura la malattia, si vince o si perde. Se si cura la persona, vi garantisco che si vince sempre, qualsiasi esito abbia la terapia".

martedì 11 novembre 2014

Afrodite K e la Feijoa: l'effetto sul cancro al seno forse è un'incognita ma la sua bontà è una certezza

La feijoa è in realtà un arbusto sempreverde originario del Sud America ma cresce bene anche da noi ed è famoso per i suoi bellissimi fiori. In realtà produce frutti commestibili, buonissimi e pieni di proprietà, praticamente piccole bombe antiossidanti, ottime per chi deve gestire un tumore. Io l'ho scoperta per caso l'anno scorso perchè cresce nel giardino che affianca casa mia. Tenendo conto che poi mi sono beccata un tumore al seno, averla lì accanto è stata una botta di fortuna non indifferente.

sabato 8 novembre 2014

L'importanza della disobbedienza: come è nata la mia battaglia per i lavoratori autonomi

Che quello che iniziai a fare 1 anno fa avesse qualcosa di "speciale", era una sensazione che avvertivo già da un pò di tempo. Che avessi trasformato qualcosa di piccolo e specifico (il mio cancro al seno e tutte le conseguenze successive) in qualcosa di più ampio ed impattante su molte persone, mi era chiaro. Che tutta la battaglia che sto portando avanti per la tutela dei lavoratori autonomi e delle partite iva che si ammalano gravemente trascende la mia persona è noto ormai a tutti. Quando mi è capitato però di imbattermi in questa videointervista fatta a Igor Sibaldi proprio sul tema della "disobbedienza", tutta la mia incredibile avventura ha assunto caratteristiche e contorni ancora più precisi.

mercoledì 5 novembre 2014

Jobs Act, Legge di Stabilità, Partite Iva e Malattia: meno male che c'è Acta

Nella puntata di Ballarò del 4 novembre 2014 per la prima volta, grazie ad Acta Associazione Consulenti Terziario Avanzato, siamo riusciti a vedere in televisione (setting per definizione molto difficile per i processi, le logiche i tempi che comprimono l'approfondimento ed il dettaglio) una fotografia sintetica, chiara ed esaustiva della situazione attuale delle partite iva. Non solo, in modo altrettanto chiaro e netto sono emerse le precise richieste a Parlamento e Governo affinchè consulenti e professionisti non rimangano anche questa volta eterni fantasmi ed esclusi soprattutto dalle tutele per la malattia.

martedì 4 novembre 2014

Cancro al seno, ciste ovarica e reiki: Afrodite K diventa pulp

Allora, per non farmi mancare nulla, dopo il tumore al seno, ecco qua che compare una bella ciste ovarica cicciotta di oltre 5 cm, di tipo emorragico a rischio di schianto improvviso con conseguenti rantolamenti e dolori atroci da correre al pronto soccorso con una bella peritonite e pronta per essere sezionata. Decisamente troppo pulp anche per una fan di Tarantino come Afrodite K.

venerdì 31 ottobre 2014

Care partite iva, le rane sono nate per saltare, non per farsi lessare

Immaginate un pentolone pieno d’acqua fredda nel quale nuota tranquillamente una rana. Sotto la pentola il fuoco è acceso e l’acqua si riscalda lentamente. Piano piano diventa tiepida e la rana, trovando quell'ambientino decisamente gradevole, continua tranquilla a nuotare. La temperatura continua a salire, adesso l’acqua è calda. La temperatura per la rana comincia a non essere più così piacevole, si sente anche un pò stanca ma tuttavia non si spaventa. Ad un certo punto l'acqua diventa davvero troppo calda. La rana ormai è decisamente a disagio, ma si è indebolita, non ha più la forza di reagire. Decide di sopportare ancora un pò sperando che le cose cambino e non fa nulla. Intanto la temperatura sale ancora, fino al momento in cui la rana finisce – semplicemente – morta bollita.

giovedì 30 ottobre 2014

La battaglia dei lavoratori autonomi che si ammalano arriva alla Commissione Lavoro della Camera

Dopo essere arrivata alla Commissione Lavoro del Senato il 5 giugno 2014, la battaglia per la tutela della malattia dei lavoratori autonomi arriva anche alla Camera. Il 28 ottobre 2014, infatti, la Commissione Lavoro della Camera ha svolto alcune audizioni informali per quanto riguarda la riforma degli ammortizzatori sociali, dei servizi per il lavoro e delle politiche attive, nonché il riordino della disciplina dei rapporti di lavoro e dell’attività ispettiva e di tutela e conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro. 

Noi ci abbiamo messo le tette, voi accendete il cervello, please!

No, purtroppo l'Ottobre Rosa non è ancora finito e, sempre con l'obiettivo sacro ed intoccabile della prevenzione del cancro al seno, continuano a spuntare chicche da ogni dove. Ecco qua l'iniziativa "Noi ci mettiamo la faccia, Voi metteteci le tette!" promossa da Quotidiano Piemontese in collaborazione con #NCMLF e LILT Torinese. Questa volta Afrodite K non si sprecherà nemmeno più di tanto a commentare perchè basta guardare la campagna video che si commenta da sola. Nemmeno l'esortazione della presidentezza della LILT Torinese a fare una visita gratuita è sufficiente ha salvare la faccia ad un'iniziativa come questa.

mercoledì 29 ottobre 2014

Fumetti e cicatrici: care donne con il cancro al seno diventerete fantastici personaggi da copertina

Eccolo qua, a fine ottobre (pensavo ormai il peggio fosse passato) arriva il progetto  "Sopravvissute al cancro al seno" la nuova serie delle opere dell'artista italiano Alexandro Palombo, lanciate con provocazione e ironia in occasione del mese della prevenzione per il cancro al seno. Il creativo ha immaginato i più famosi personaggi femminili dei cartoni animati come donne reali che hanno dovuto combattere contro la malattia (e che ovviamente hanno vinto, ci mancherebbe....). Bellino, no? Che vi devo dire, i fumetti fanno più figura se rimangono tali, il cancro al seno è proprio un'altra cosa....

martedì 28 ottobre 2014

La Consigliera Nazionale di Parità preoccupata per la questione cancro e lavoro autonomo

Oggi la Commissione Lavoro della Camera ha svolto alcune audizioni informali per quanto riguarda la riforma degli ammortizzatori sociali, dei servizi per il lavoro e delle politiche attive, nonché il riordino della disciplina dei rapporti di lavoro e dell’attività ispettiva e di tutela e conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro. Nella prima audizione la Commissione ha ascoltato la Consigliera Nazionale per le Pari Opportunità presso il Ministero del Lavoro, Alessandra Servidori, sentite cosa dice su cancro e lavoro.....

lunedì 27 ottobre 2014

Cancro e Lavoro: lavorare durante e dopo un tumore. Ecco i materiali del convegno

Il 25 ottobre 2014, in occasione dell'Ottobre Rosa, mese internazionale dedicato alla prevenzione del cancro al seno, Afrodite K e l'Associazione SerenaMente Onlus hanno organizzato a Grosseto un incontro sul tema "Cancro e Lavoro". Tenendo conto di quanto questo tema sia nuovo ed ancora poco studiato nelle sue dinamiche e negli effetti a medio-lungo termine su welfare, sistema sanitario, mercato del lavoro ed organizzazione del lavoro delle imprese, abbiamo pensato di condividere i materiali del convegno, non solo con le persone che erano presenti, ma anche con chi non ha potuto partecipare. Buona lettura e.... diffondete!!

Cancro al seno ed invalidità civile: pensione di inabilità ed assegno mensile

Se sei stata colpita da un cancro al seno ed hai richiesto (ed ottenuto l'invalidità civile), ecco le prestazioni e gli aiuti economici che ad essa sono associati. Occhio ai mille limiti, vincoli e sbarramenti che ci sono e che rendono, soprattutto ad una lavoratrice autonoma, praticamente quasi impossibile ottenere uno straccio di qualcosa...

Cancro al seno ed invalidità civile

Se sei stata operata al seno puoi presentare domanda per ottenere il riconoscimento dell'invalidità civile, l'accertamento dello stato di handicap e l'accertamento delle condizioni di disabilità. Almeno ci puoi provare. I tempi di tutto il processo per i pazienti oncologici sono abbastanza brevi (almeno sulla carta) ma la % che scappa fuori è davvero una mega incognita, ogni commissione Inps provinciale è un film a parte.

domenica 26 ottobre 2014

Lo 048 copre l'esenzione anche per le prestazioni riguardanti gli effetti delle terapie oncologiche

Del codice 048 per l'esenzione ticket dei pazienti oncologici avevo già parlato in passato. Ma è bene rimarcare quali prestazioni copra esattamente visto quello che è successo a mia madre reduce da ben 3 tumori al seno. Spero che quello che condivido sia utile a tante persone che ingenuamente si mettono nelle mani dei loro medici che, purtroppo e spesso, non conoscono perfettamente i nostri diritti. Morale: se i tuoi diritti di paziente oncologico non li conosci da solo, sei fritto, sperare che altri li tutelino per te potrebbe essere molto rischioso.

venerdì 24 ottobre 2014

La difficile vita delle lavoratrici con il cancro al seno

Continuare a lavorare durante la malattia o riprendere a farlo dopo le terapie associate ad un cancro al seno. Sembra facile....La causa? Diritti non conosciuti, diritti non rispettati e burocrazia insensata. La paura di perdere il posto, inoltre, può anche spingere a non seguire le terapie. I motivi? Le leggi che tutelano i diritti dei lavoratori sono spesso sconosciute o inapplicate, in alcuni casi addirittura inesistenti e le prassi burocratiche sono difficili da seguire mentre si affronta la malattia.

mercoledì 22 ottobre 2014

Cancro al seno e lavoro autonomo: la testimonianza di una parrucchiera spagnola

La difficoltà di conciliare il lavoro autonomo ed un cancro al seno non è certo un problema che riguarda solo le donne italiane, ma l'essere incappata in questo articolo pubblicato dal Breast Cancer Consortium, mi ha davvero emozionata. Ho sentito una familiarità incredibile nelle parole di Che, una parrucchiera spagnola che racconta le sue difficoltà e le sue ansie. Ebbene sì, noi lavoratrici autonome colpite dal cancro al seno non siamo sole purtroppo, siamo tante e sparse in tutto il mondo. Ci unisce un filo invisibile che attraversa i confini dei nostri paesi sperando che questo prima o poi, almeno l'Europa, dia una concreta attuazione alla recente risoluzione del Parlamento Europeo "Protezione sociale per tutti, anche per i lavoratori autonomi".

lunedì 20 ottobre 2014

Il documentario "Nastri Rosa SpA" arriva in prima visione a Bologna!!

Finalmente un'iniziativa davvero interessante, utile ed alternativa rispetto al mantra rosa di ottobre, mese dedicato al cancro al seno. Il famoso documentario "Pink Ribbons, Inc." arriva anche in Italia per farci riflettere su due questioni molto importanti: il rapporto tra il cancro al seno ed il business (comprese le contraddizioni e la mancanza di trasparenza delle raccolte fondi) ma anche il modo con cui esso viene raccontato (linguaggio, metafore, informazioni fornite). Sono tutti temi ancora troppo poco esplorati qua in Italia, ecco perchè questo documentario per noi può essere veramente un'occasione per ampliare la nostra visuale, le nostre percezioni, il nostro modo di comunicare rispetto al cancro al seno. Afrodite K ha prenotato un posto in prima fila!!

domenica 19 ottobre 2014

Prevenire il cancro al seno? Niente di meglio che strafogarsi di zuccheri

Ed in questo Ottobre Rosa 2014, prosegue l'informazione, la divulgazione, le iniziative finalizzate alla prevenzione del cancro al seno. Fantastica quella di Cakemania per la quale non c’è niente di più dolce della salute di una donna. Infatti appoggia con entusiasmo la campagna Nastro Rosa di prevenzione del tumore al seno promossa da LILT, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. Come? Beh, esortando tutte le persone ad offrire a chi amiamo un dolce rosa. Su, dai, organizza un tè o una merenda, porta il dolce a lavoro, fai una sorpresa a un’amica e andate insieme a fare una visita gratuita! Un dolce può mandare un messaggio importante: posta sui tuoi social il tuo selfie aggiungendo tutti gli hashtag del caso e contribuendo così a diffondere questa genialata. VERGOGNA! Ma qualcuno a tutta questa gente gliel'ha detto che gli zuccheri sono la pappa preferita delle cellule tumorali?

venerdì 17 ottobre 2014

L'appello di un medico: evitate la trappola della "guerriera" che lotta contro il cancro al seno

Peter B. Bach è un medico che ha visto morire la moglie di cancro al seno. E' uno che l'argomento lo conosce bene eccome. Il 12 agosto 2014 ha scritto un bellissimo articolo che ho divorato letteralmente. Sono parole vere, emozionanti, realistiche e concrete che mostrano l'altra faccia del cancro al seno, quella che in genere non viene presentata. Ho deciso quindi di tradurlo e condividerlo. Sono riflessioni forti, molto forti che volano leggere sul  mito della "breast cancer warrior".

giovedì 16 ottobre 2014

13 ottobre, giornata dedicata al cancro al seno metastatico, ma da noi nessuno ne parla

All'interno dell'Ottobre Rosa, il giorno 13 è il National Metastatic Breast Cancer Awareness Day organizzato dal MBCN Metastatic Breast Cancer Network . Nessuno ne parla. Forse perchè citare metastasi e recidive che comunque colpiscono un terzo delle donne con cancro al seno, porta sfiga? è inopportuno? fa poco rosa?. Meno male che in Italia il Blog dell'Amazzone Furiosa ha divulgato un importante volantino che descrive in modo sintetico, chiaro ed incisivo alcuni fatti da conoscere sul cancro al seno metastatico.

mercoledì 15 ottobre 2014

Breast Health Day 2014: conoscere e difendere i nostri diritti fa bene alle tette

Oggi, 15 ottobre, è il Breast Health Day, la giornata dedicata in tutta Europa alla salute del seno promossa da Europa Donna, la coalizione che rappresenta gli interessi delle donne nella prevenzione del carcinoma della mammella. Ecco il messaggio che Afrodite K condivide oggi per ricordare a tutte le donne che anche ogni diritto ignorato e/o negato fa male alle nostre tette e che la salute del seno passa anche dal riconoscimento dei suoi diritti.

martedì 14 ottobre 2014

INPS in rosso ma gestione separata in attivo

Curioso, eh? L'Inps naviga in cattive acque per aver erogato tutta una serie di prestazioni che a lavoratori autonomi, partite iva, freelance, non spettano. Contemporaneamente la Cassa della Gestione Separata è in attivo come dimostra la ricerca effettuata da ACTA che evidenzia come l'Inps eroghi in prestazioni assistenziali solo il 50% di ciò che viene effettivamente versato dai professionsiti. Morale: un lavoratore autonomo che scopre di essersi ammalato gravemente e che ha bisogno del sostegno dello Stato così come è sancito dall'art. 38 della nostra Costituzione, può iniziare allegramente a reclinarsi a 90 gradi.

lunedì 13 ottobre 2014

La vera storia del Nastro Rosa, simbolo del cancro al seno

Da decenni il Fiocco Rosa è accettato da tutti come il simbolo del cancro al seno tanto da essere adottato dalla Campagna Nastro Rosa della LILT per il mese internazione della prevenzione del tumore al seno. Pochissime persone e purtroppo pochissime donne (anche quelle colpite dal cancro al seno) conoscono la vera storia di questo nastrino e sanno che in origine non era rosa proprio per niente, anzi, fu creato color pesca/salmone. Questo post intende raccontare come sono andate le cose in modo tale da utilizzare questo simbolo in modo più consapevole. Oppure, perchè no, superarlo?